NUOVA VITA IN ANTICHI SPAZI

9 maggio 2013

The sound of colours, il suono dei colori. È questo il nome dell'iniziativa che ha portato cento giovani manager di Unicredit, provenienti da 22 diversi paesi, a lavorare a un progetto d'arte contemporanea con tutti noi per un'intera giornata indimenticabile, con la supervisione attenta e competente degli esperti del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli e con l'apporto indispensabile della loro responsabile Anna Pironti.

Dalle dieci di questa mattina, il folto gruppo si è messo al lavoro per ridipingere, con una serie di pitture murali, un'intera ala del nostro storico Istituto di viale Pancrazio 65, a Pianezza: luoghi simbolici e di grande passaggio, tra cui l'atrio di ingresso, il refettorio, la biblioteca della scuola dell'infanzia. 

In contemporanea, in un'altra zona dell'edificio è stato allestito un laboratorio per la decorazione di una serie di borse donate da Artissima, la kermesse d'arte contemporanea che si tiene in città ogni autunno. "Il laboratorio - spiega Caterina Seia di Unimenagament, organizzatrice dell'evento - è gestito in prevalenza dai ragazzi sordi, in modo da far sperimentare ai manager una sensazione di minoranza. Questo progetto, infatti, è mirato alla loro formazione sotto il profilo organizzativo, ed è importante che facciano esperienze di questo tipo. Questi ragazzi sono abituati a parlare tra loro in inglese, e relazionandosi ai non udenti sono costretti a inventarsi un nuovo modo di comunicare, basato sull'empatia, sulla gestualità e sulla curiosità".

A conclusione della giornata, Unimanagement ci ha anche donato due personal computer destinati ai nostri servizi educativi e riabilitativi.